Emanuela Peruzzo

Dott.ssa Emanuela  Peruzzo  Psicologa Psicoterapeuta albo #5337 - Veneto

  •  MO
    provincia
  •  VE
    provincia
  •  0
    apprezzamenti

   Descrizione

La Dott.ssa Emanuela Peruzzo svolge l'attività di Psicologa-Psicoterapeuta, libero professionista, presso il proprio studio privato a Montale fraz. di Castelnuovo Rangone (MO) in via Tagliamento 6/3, a Modena (MO) in Viale Carlo Sigonio 125 e a Mestre (VE) in via Bissuola 141.

Si occupa di consulenza forense presso il Tribunale Ordinario di Reggio Emilia e di Venezia (CTU) e per vari studi Legali (CTP).

Si occupa di problematiche individuali legate a disturbi d'ansia e da attacchi di panico, depressione, dipendenze affettive, disturbi alimentari e di tipo ossessivo, disturbi psicosomatici, lutto, separazione, bassa autostima, problematiche della sfera sessuale.

Si occupa di separazioni, divorzi, valutazione delle capacità genitoriali, affidamento dei figli minori, come CTU presso il Tribunale di Reggio Emilia e di Venezia. Lavora come CTP (consulente tecnico di parte) nei procedimenti di separazioni conflittuali.

Attivita' lavorativa:

Consulenza Psicologica e Psicoterapia:

consulenze e psicoterapia individuali

consulenze e psicoterapia di coppia

consulenza psicosessuale

sostegno alla genitorialità

sostegno e psicoterapia in età evolutiva (infanzia, adolescenza)

Trattamento dei disturbi d'ansia e di panico

Consulenza Psicogiuridica:

mediazione familiare

perizie psicologiche

valutazioni psicodiagnostiche

consulenze tecniche di parte (CTP)

consulenze tecniche d'ufficio (CTU) per il Tribunale di Venezia e di Reggio Emilia nei procedimenti di separazione, divorzio, cause familiari, affido di minori

I disturbi d'ansia

Nello specifico si occupa di disturbi d'ansia e da attacco di panico, attraverso un approccio orientato alla gestione del sintomo e alle cause che lo producono, partendo dal presupposto che l’ansia, in se' e per se' non è "eliminabile" del tutto poiché fa parte della persona.Con l’ansia bisogna imparare a convivere, comprendere come affrontarla, sapere come contenerla e infine veicolarla perché diventi "produttiva".Essere ansiosi oltre al disagio che ciò comporta in certi momenti significa anche avere una capacità reattiva, un’iniziativa e una tenuta sul compito che a volte è superiore alla media.L'ansia può diventare quindi una risorsa importante se si riesce a indirizzarla nel modo migliore.

I disturbi psicosomatici e da somatizzazione.

Si manifestano tramite sintomi corporei dolorosi su cui le terapie mediche non hanno effetto, problematiche fisiche tendenzialmente croniche come fibromialgia, alopecia stressogena,stanchezza cronica, colon irritabile, dermatite psicosomatica, psoriasi, cefalea, ecc. Per trattare tali aspetti è necessario avviare un percorso di psicoterapia finalizzato a indagare e comprendere le cause profonde, psicologiche ed emotive, che risiedono all'origine del sintomo. Talvolta il sintomo fisico è un “aiuto”, seppure disagevole, che il corpo ci fornisce, e in quel sintomo si collocano le emozioni che non riusciamo a esprimere, verbalizzare ed elaborare. Il corpo parla al posto nostro in quel momento. Ed è in quel frangente che siamo costretti ad ascoltarlo, perché fa male e per guarire bisogna iniziare a tradurre in parole quello che non siamo fino ad oggi riusciti ad esprimere.

La separazione.

La separazione è una condizione psichica che posso affrontare ed accettare se sono stato in grado di legarmi veramente e se nello slegarmi riesco a ritornare su di me, sulla mia identità senza sgretolarmi. La separazione è dolorosa in quanto riattiva antichi vissuti abbandonici e di solitudine, di vuoto e sofferenza, ma diventa devastante quando in quella relazione mi sono ritrovato in una posizione di dipendenza affettiva perdendo il mio se’, la mia identità nell’altro. E allora, se l’altro non c’è, mi sento disorientato, confuso, nella nebbia. Penso di aver perso il mio punto di riferimento perché io ho reso l’altro il pilastro su cui appoggiarmi, la fonte a cui dissetarmi, il nutrimento di cui vivere. Illusoriamente idealizzandolo. Ma se il pilastro se ne va, se la fonte non da’ più acqua, se non ricevo più alcun cibo...Come faccio a sopravvivere? Ritornare a credere in se’, stupirsi della bellezza, accorgersi delle proprie risorse, aprire una porta per iniziare ad amare se stessi, leggere un libro che faccia sognare, respirare nuove possibilità...

Il Disturbo alimentare.

Quanto amore mi serve per colmare questo vuoto... quanta determinazione ci vuole per accettare l’imperfezione della realtà, senza privarmi del piacere di essere libera... quanto coraggio mi occorre per superare le mie paure, le mie fissazioni, le mie ansie.. quanta forza mi serve per aprire la gabbia in cui mi sono rinchiusa... quanto sforzo ancora per non sentirmi ferita dal giudizi, dalle critiche, dai voti, dai numeri... serve tempo e comprensione profonda per imparare ad amare di nuovo se stessi, il corpo che la vita ci ha regalato, i legami che abbiamo e che avremmo voluto diversi, le persone che ci circondano e che talvolta ci deludono, ma a volte,ci fanno anche sorridere...

I disturbi della sfera sessuale.

Spesso legati all'ansia, ma anche ad aspetti relazionali i disturbi della sfera sessuale comportano un importante e silenzioso disagio all'interno della vita personale e di coppia. Diventa pertanto necessario occuparsene, talvolta con un trattamento specifico del sintomo, attraverso una terapia psicosessuale integrata all'intervento del ginecologo per le disfunzioni sessuali femminili (disturbo del desiderio, dell'eccitazione, dell'orgasmo, vaginismo, dispareunia) e dell'andrologo per le disfunzioni sessuali maschili (disturbo della funzione erettile, disturbo del desiderio, dell'eccitazione ecc.).

Le consulenze in ambito psicogiuridico.

Si occupa da molti anni di Consulenze tecniche presso come CTU presso il Tribunale Ordinario di Venezia e di Reggio Emilia, esperto che viene nominato dal Giudice al fine di una valutazione approfondita del caso (capacità genitoriali delle Parti, affidamento dei minori, programmazione della gestione del minore presso ciascun genitore) e di Consulenze tecniche di parte (CTP ) nei procedimenti di separazione e divorzio, contenziosi nelle cause di affidamento dei figli minori, in cui lo psicologo assiste il genitore che ne richiede la consulenza accompagnandolo durante tutto il percorso di valutazione peritale e osservando la correttezza metodologica del lavoro svolto dal Ctu.

Lo studio svolge inoltre mediazioni familiari, sostegno alla genitorialita', valutazione delle capacità genitoriali, valutazione del disagio scolastico ed extra scolastico nei minori in età evolutiva, sostegno nella adolescenza.

Iscrizione all'Ordine degli Psicologi della regione Veneto n. 5337.

Orientamento teorico

L'orientamento teorico si fonda sui concetti della Psicoanalisi freudiana, che tiene in considerazione gli aspetti interiori, intrapsichici della persona e sul modello Sistemico-relazionale (terapia della famiglia) che osserva le dinamiche inter-individuali.

Attraverso l'approccio integrato di questi due modelli e' possibile affrontare sia a livello individuale che di coppia e familiare, la maggior parte delle problematiche psicopatologiche conosciute:

disturbi d'ansia (fobie, ansie croniche, crisi d'ansia acuta, attacchi di panico, etc.)

disturbi affettivi (separazione, lutto, depressione)

disfunzioni sessuali (disturbi del desiderio, dell'eccitamento o dell'orgasmo, parafilie, etc.)

disturbi da uso di sostanze (alcol, droghe, psicofarmaci)

disturbi alimentari (anoressia, bulimia, obesità grave, etc.)

disturbi di personalità

disturbi depressivi

Formazione

Specializzata in Psicoterapia Psicoanalitica presso la Scuola di Specializzazione Quadriennale in Psicoterapia Psicoanalitica, IREP di Padova, riconosciuta dal Ministero per l'Università e la Ricerca (MIUR).

Perfezionata in consulenza Psicogiuridica

Specializzata in Disturbi Psicosessuali (approccio integrato al ginecologo e all'andrologo)

Esperta in Disturbi d'Ansia

Il percorso psicoterapeutico

Lavora prevalentemente come psicoterapeuta libera professionista, attraverso un approccio psicodinamico integrato a tecniche sistemico relazionali che consente di avvicinarsi a comprendere l'origine della sintomatologia e del disagio portato dal paziente, con l'obiettivo di affrontare ed elaborare i vissuti che affliggono la persona.

Indirizzo studio Emanuela Indirizzo studio Emanuela Indirizzo studio Emanuela
Lo psicologo non ha ancora pubblicato
informazioni sul suo tariffario.

   Percorsi di crescita

  • Comunicazione efficace
  • Crescita personale
  • Omosessualità
  • Autostima
  • Relazioni e amore
  • Genitori e figli
  • Orientamento

   Approcci terapeutici

  • Terapia di coppia
  • Psicosomatica
  • Psicoanalisi
  • Counseling psicologico
"Ci sono cose che non si dicono per molto tempo, ma una volta dette, non smettiamo più di ripeterle" (Benjamin Constant, "Adolphe")