Giulia  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 12/01/2022

Alessandria

Invaghita di un collega di 20 anni più grande

Buongiorno,
Ho 25 anni e lavoro in un ambiente principalmente maschile in cui lavora anche quest’uomo di 46 anni. Da Luglio 2021 abbiamo iniziato a parlare di più, anche non di lavoro e ad andare in pausa pranzo insieme. Lui è molto chiuso e riservato, io molto estroversa ed esuberante. Le nostre uscite sono diventate sempre più frequenti, quando ad Ottobre stavo cercando casa gli avevo chiesto di accompagnarmi per sentire il suo parere e quando mi sono sistemata é venuto più di una volta a bere una birra e fare due parole a casa mia. Ogni volta che mi racconta qualcosa di lui ( ed è molto raro ) mi piace sempre di più, al punto che ormai è diventato un mio pensiero fisso. Al lavoro hanno iniziato a girare delle voci su di noi e lui, da persona riservata quale è, ha deciso di allontanarsi da me per metterle a tacere. L’altra sera ero malata e gli ho chiesto di passare a casa mia per farmi compagnia e lui per non alimentare le voci al lavoro non voleva venire. Dopo un po’ di insistenza l’ho convinto ma se gli avesse fatto davvero piacere non avrebbe fatto storie, giusto?
La mia domanda è questa: i segnali di interesse di un uomo sui quaranta sono diversi da quelli dei ventenni? Come posso fare per capire se è timido ma ha interesse o se effettivamente non gli interesso?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Fabiana Marra Inserita il 13/01/2022 - 12:00

Lecce
|

Salve Giulia, penso ci sia solo un modo per chiarire la situazione, se è questo che vuole, parlarne autenticamente. Provi a dire quello che lei prova anche con il timore che dall'altra parte ci sia un sentimento diverso. Ma stare a rimuginare non serve se non solo a farla stare male. Un mio docente diceva: meglio una verità che la miglior bugia!
Resto a disposizione
Le auguro il meglio
Dott.ssa Fabiana Marra