Mattia  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il

Vicenza

Come superare l'ansia da prestazione?

Buongiorno
sono un ragazzo di 24 anni , sono qui a scrivere oggi per la prima volta perché è da circa un mese che mi frequento con una nuova ragazza, purtroppo però quando proviamo ad avere un rapporto intimo o ho un'erezione momentanea che poi al momento dell'atto vero e proprio tende a diminuire oppure proprio non va su perché ho perennemente il pensiero delle volte in cui ho fatto "cilecca", premetto di essere una persona molto ansiosa. Non penso sia un problema fisico perché pochi giorni prima di conoscere questa ragazza avevo rapporti sessuali regolari con la mia ex , anche per più volte in un pomeriggio. Ricordo che però anche con lei inizialmente ( 4 anni fa ) avevo avuto problemi di erezione. Quindi sono qui a chiedere come sia possibile superare questa sensazione d'ansia , che mi blocca e spegne pure l'eccitazione di conseguenza , anzi solo il pensiero di non riuscire ( cosa che mi capita più volte al giorno ) mi azzera la libido e la voglia di farlo. Premetto che la ragazza con cui sto adesso e con cui ho questi problemi mi piace veramente tanto e lei è comunque super gentile anche quando succedono questi episodi. Grazie mille per eventuali consigli.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Manuela Leonessa Inserita il 15/06/2022 - 15:42

Torino
|

Buongiorno Mattia questa ansia di prestazione, per quanto sgradevole, è più normale di quanto lei non creda e può essere gestita. Il problema nasce quando diventando troppo intensa è lei a gestire le nostre prestazioni ( sia sessuali sia di altra natura) piuttosto che noi a direzionare lei. E allora che fare?
E’ necessario capire come funziona, conoscerne il meccanismo e disinnescarlo. Si può fare. Si tratta di analizzare le sue reazioni e i suoi pensieri nel momento in cui va in ansia di fronte a una prestazione da attuare, per imparare a gestirli, e perché no? Correggerli. Nel momento in cui imparerà a gestire i pensieri catastrofici che informano i suoi fallimenti, i suoi fallimenti si ridimensioneranno, mi creda.
Resto a disposizione se lo desidera.
Un caro saluto, dott.ssa Manuela Leonessa

Dott.ssa Roberta Dalla Vecchia Inserita il 20/06/2022 - 12:12

Santorso
|

Buongiorno Mattia, l'ansia è un'emozione "normale", che ha una sua utilità, non deve considerarla negativa in assoluto. Detto questo, leggendo quello che ha scritto, già si dà una spiegazione sul perchè con l'attuale ragazza ha quest'ansia da prestazione. Come scrive le era già successo con la precedente ragazza agli inizi della vostra storia, poi la cosa si era "normalizzata", non doveva "dimostrare niente". I pensieri di non riuscire sono appunto solo pensieri, come vengono vanno, provi a concentrarsi invece sulle sensazioni di piacere che le vengono dal contatto fisico con l'attuale ragazza, il resto verrà da sè.