Elisabetta  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il

Genova

Partner con carattere difficile

Gentili Dottori, scrivo perché il mio partner ha frequenti sbalzi di umore, é prepotente e capriccioso. Abbiamo entrambi 40 anni, stiamo insieme da tre anni, ma all'inizio non era così, era più accomodante. Aggiungo che lui mi da una mano se gliela chiedo, ma é pigro tendenzialmente, quindi sono sempre io a fare le "cose scomode" ( guidare, stargli dietro anche di notte se ha l'ansia...). Premetto che di lui mi ha attirato l'aspetto quando l'ho conosciuto, perché somiglia al mio grande amore (forse unico) che purtroppo mi ha lasciato nel 2010 per colpa mia (io non volevo ancora convivere per ragioni di studio e lavoro, lui si). Inutile dire che nei momenti di sconforto confronto il mio lui attuale con il mio ex storico, che aveva un carattere forte ma giusto, generoso, simpatico oltre che piacermi anche molto fisicamente, e il mio attuale uomo, a detta di tutti di bellezza superiore alla media, ne esce sconfitto. Premetto che non me la sento di chiudere la relazione perché ho un lavoro impegnativo, poco tempo, ho tentato di conoscere altre persone tramite un'agenzia matrimoniale profumatamente pagata (di nascosto), ma si é rivelato "un pacco". Non avrei mai fatto una cosa del genere se non fosse che a volte il mio partner mi faceva venire l'ansia perché passa improvvisamente dall'essere affettuoso al diventare irascibile, geloso immotivatamente e vendicativo. Proprio per la sua gelosia senza senso ha ottenuto l'effetto opposto, io che sono la fedeltà in persona mi sono iscritta a questa agenzia ( premetto che non ho avuto altro che aperitivi, con la gente incontrata in agenzia, due persone solo, nessun contatto fisico, solo uscita tipo amici). Vorrei quindi solo sapere come faccio a gestire il partner che é egoista, capriccioso, infantile e vendicativo. Ovviamente ha anche lati positivi, abbiamo gli stessi gusti cinematografici, é un tipo abbastanza casalingo e affettuoso (quando di buon umore) e mi piace molto fisicamente. Ultimamente a tratti mi é capitato di avere attacco di panico durante il sesso quando lui mi mette in posizione costretta, ma essendo periodo di stress sul lavoro e di grande caldo, non so se questo sia imputabile alla difficoltà che ora ho con lui (anche amarezza, perché in tre anni non vuole convivere con me o fare progetti). Grazie

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Stefania Iade Trucchi Inserita il 17/08/2022 - 11:24

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Elisabetta,
in realtà lei sta già riuscendo a gestire il suo compagno, tollerando , sia a fatica, i suoi sbalzi di umore e la sua immaturità .
Altra cosa è sperare di poterlo cambiare o fargli rendere conto dei suoi difetti. Da quello che scrive, sembra che lei sopporti molte cose perchè lui le ricorda molto il suo antico amore e in questo modo lei spera sempre che il suo compagno attuale finisca per assomigliargli quasi del tutto. Non credo inoltre sia una buona idea cercare una nuova relazione tramite agenzie matrimoniali . La cosa migliore sarebbe liberarsi dei fantasmi del passato per poi capire se continuare la sua relazione attuale oppure no. Sovrapporre la figura di una persona che abbiamo amato su un'altra rende impossibile la stabilità di un rapporto. Se riuscisse , le consiglierei di iniziare un percorso psicoterapeutico per uscire da questo tipo di dipendenza affettiva che le impedisce di vivere una situazione sentimentale serena.
Cordiali saluti
Dottssa Stefania jade trucchi