Giulia Pantani

Dott.ssa Giulia  Pantani  Psicologa albo #24665 - Lazio

  •  RM
    provincia
  •  0
    apprezzamenti

   Descrizione

Sono una psicologa iscritta all'albo (abilitazione n°24665), laureata in psicologia clinica presso La Sapienza, specializzanda in psicoterapia psicoanalitica presso SPS - Studio di Psicosociologia.

Amo il mio lavoro, principalmente per tre motivi.

Perché è itinerante: mi consente di viaggiare nella complessità emozionale del cliente e di condividerne una verità profonda e unica.

Perché è creativo: il rapporto psicoterapico è capace di sviluppare un cambiamento nelle vite degli altri; produce nuovo pensiero attraverso la parola.

E poi dà di che mangiare a me, alla mia famiglia, ai miei cani.

Studio MAGNOLIA

Nella primavera 2020 ho fondato con una collega e compagna di avventure studio MAGNOLIA, uno studio di psicologia che si trova a Roma, in zona Eur. Studio Magnolia è oggi un gruppo di lavoro formato da più psicolog* con competenza specifica in diverse aree di intervento. Collaboriamo e facciamo ricerca in sinergia con altri specialisti - medici, pediatri, pedagogisti, artisti, atelieristi - con cui condividiamo l'interesse a offrire servizi di eccellenza. La specificità di metodo dei servizi che proponiamo consiste nel trattare i problemi della persona quali problemi di rapporto tra individuo e contesto di vita. Problemi non riassumibili nello sviluppo o nel disagio individuale.

Che lavoro fa MAGNOLIA?

Ci occupiamo di psicologia da differenti angolazioni: proponiamo consulenza psicologica, psicoterapia e servizi creativi che intervengono sui problemi della contemporaneità. Lavoriamo a studio, e, per alcuni servizi, domiciliarmente e online.

  • CONSULENZA PSICOLOGICA INDIVIDUALE

    Pensiamo ai problemi che le persone vivono nei loro contesti di appartenenza, in famiglia o entro relazioni sentimentali; a scuola, all’università o sul posto di lavoro. Problemi che si protraggono da tempo divenendo veri e propri organizzatori del modo di vivere della persona, o problemi che possono sopraggiungere durante cambiamenti inaspettati nella vita di ognuno: situazioni che generano angoscia, confusione, disorientamento e per le quali si matura la necessità di voler cambiare qualcosa. Aiutiamo chi si rivolge a noi a superare momenti di difficoltà, a orientarsi nel cambiamento per sostenere l’imprevedibilità del presente e costruire nuovi futuri possibili.
  • CONSULENZA PSICOLOGICA FAMILIARE

    Pensiamo a: sviluppi di carriera di un genitore, lavori in trasferta o in smart-working che rendono difficile organizzare il quotidiano; periodi segnati da stress lavorativo che in più modi impatta sul sistema familiare; separazioni, tensioni o conflitti vissuti dalla coppia. Pensiamo all’insorgenza di condizioni di malattia di persone care, difficoltà nella gestione dell’economia familiare; trasferimenti internazionali o traslochi locali entro un nuovo quartiere che riorganizzano reti di rapporti. Ancora, pensiamo a: una patologia per cui un figlio si trova a frequentare poco e con ambivalenza scuola e gruppo classe; resistenze ad andare a scuola o a stare in un rapporto produttivo con gli apprendimenti didattici; difficoltà dei genitori a costruire un dialogo con la scuola e con figure specialistiche legate alla crescita del bambino.

    Pensiamo alle difficoltà di un nucleo familiare ad integrare le diverse appartenenze culturali che caratterizzano la sua esperienza, tra un’appartenenza culturale di provenienza e altre appartenenze culturali, come quella del paese in cui si vive. Pensiamo alle questioni che un nucleo familiare può incontrare nella crescita di un figlio in un contesto culturale differente da quello di provenienza dei genitori. Pensiamo alla difficoltà di sentirsi a proprio agio nel rapporto con i nonni, figure di supporto non scontatamente date o desiderate; pensiamo all’evento nascita, che riorganizza equilibri nella coppia, istituisce e riorganizza profondamente il rapporti tra genitori e figli e il rapporto tra sorelle/fratelli.

    Pensiamo infine alla complessità che sperimenta oggi un giovane adulto a manutenere un rapporto gratificante con le amicizie e gli hobbies una volta diventato genitore.

Che proponiamo?

Di imparare a convivere con i problemi, attraverso un viaggio di ricerca attento, curioso e ironico.

Perché dovremmo imparare a convivere con i problemi? Perché non si risolvono, se non dopo averli guardati come se fossero indizi preziosi. I problemi ci dicono qualcosa che non sapevamo di noi e di chi ci circonda, ci parlano spesso di dove eravamo ieri, suggerendoci dove siamo oggi e dove vorremmo essere domani.

Con quale metodo?

Partiamo da un presupposto metodologico: siamo fatti di ragione e sentimento. Voglio dire che non funzioniamo solo sulla base di principi razionali, ma che i nostri atteggiamenti, le nostre aspettative, i desideri, i comportamenti sono continuamente attraversati da emozioni. Emozioni che sono la manifestazione del “modo di essere inconscio della mente”, così come lo definisce lo psicoanalista cileno Ignacio Matte Blanco. Emozioni che sono relazioni, perché si provano sempre inevitabilmente entro rapporti; emozioni che, talvolta, è difficile sentire, intercettare, vedere, capire, senza l’aiuto di qualcuno.

Attraverso la teoria della tecnica dell’Analisi della Domanda, dopo i primi colloqui di orientamento, condividiamo col cliente delle ipotesi sulla sua domanda di consulenza e proponiamo degli obiettivi chiari del lavoro che faremo insieme.

Indirizzo studio Giulia
   60  € in studio a partire da
   60  € online a partire da

   Percorsi di crescita

  • Relazioni e amore
  • Crescita personale
  • Orientamento
  • Coaching aziendale
  • Comunicazione efficace
  • Genitori e figli
  • Intelligenza emotiva

   Approcci terapeutici

  • Psicoanalisi
  • Counseling psicologico
  • Terapia costruttivista
  • Analisi bioenergetica
Senza il 2, l'1 non sa di esistere

  Richiedi appuntamento