articoli di psicologia della Dott.ssa Annarita Parisi

risposte dello specialista Annarita Parisi

 4  risposte
  Vis. Profilo

Momento di stasi

Apri domanda

Ciao Laura, è stato bellissimo leggerti, mi è piaciuta la grande consapevolezza che hai di te, consapevolezza bloccata solo ed esclusivamente dalla paura. Racconti di te come di una persona incapace di coinvolgersi e farsi coinvolgere dalle emozioni, ma la verità è che ci sei dentro, sei dentro alla paura quale emozione portante della tua vita. È come se questa emozione fosse così ingombrante da non permetterti di sperimentarne altre. Un percorso di psicoterapia ti aiuterebbe sicuramente a venire fuori, ad uscire allo scoperto, a darti la possibilità di sperimentare altro. Spero di esserti stata di aiuto. Un caro saluto Dott.ssa Annarita Parisi...

Come superare la fine di una relazione?

Apri domanda

Leggendo il tuo scritto ho provato da subito una sensazione di fusione nella coppia; è come se con lui e per lui ti fossi persa, dimenticando la tua individualità. Ti consiglio di seguire un percorso psicoterapeutico, per ritrovare te stessa e comprendere le modalità funzionali di gestione delle relazioni sentimentali. Un caro saluto, dott.ssa Annarita Parisi...

Separarmi oppure no?

Apri domanda

Perchè rinunciare alla sua voglia di altro? Perchè trincerarsi nel sogno di una separazione? Sembra quasi che solo un pensiero estremo riesca a soddisfarla. Provi a parlare con le due donne della sua famiglia, mostrando loro i benefici di un'uscita, le incuriosisca per qualche attività extra, provi altresì a chiedere se anche loro vogliono fare altro e se proprio vede che davanti a lei ha un muro, trovi un hobby, una passione, ma anche una semplice passeggiata con qualche amico che possa in qualche modo restituirle entusiasmo per la vita. Buona giornata, dott.ssa Annarita Parisi...

Come raggiungo la stabilità?

Apri domanda

La parola chiave della tua relazione è: CONTROLLO, attraverso il quale cerchi di colmare le tue paure e le tue insicurezze. Ci sarebbe tanto da dire rispetto a ciò che hai scritto, ma il mio unico consiglio è quello di confrontarti con uno psicoterapeuta, affinché tu possa vivere una relazione in modo funzionale....